Skip to main content

L’Hyper FFF rivoluziona lo sviluppo di AUV

By Giugno 23, 2023Ottobre 17th, 2023Raise3D, stampa 3D

Le stampanti Raise3D Hyper FFF™ rivoluzionano lo sviluppo di veicoli subacquei autonomi (AUV) per la ricerca sul riscaldamento globale dell’Artico

Yonder Deep è un’organizzazione di studenti universitari della UC San Diego che ha innovato e rinnovato il modo in cui sono disegnati e creati i veicoli subacquei autonomi (AUV).

L’obiettivo di Yonder Deep è raccogliere dati acustici sulle bolle d’aria che si formano vicino all’estremità di un ghiacciaio alle Svalbard, in Norvegia.

Questi dati offrono informazioni utili sul tasso di scioglimento dei ghiacciai e sul conseguente innalzamento del livello del mare.

Veicolo subacqueo AUV di Yonder Deep

Per rendere la ricerca accessibile, il team si è rivolto a Raise3D.

Costruendo l’AUV con l’aiuto di due stampanti Raise3D Pro2 e di materiali tecnici in grado di resistere a condizioni ambientali difficili, Yonder Deep ha democratizzato la ricerca entry-level.

Inoltre, il team ha sfruttato l’elevata velocità e produttività dell’aggiornamento Hyper FFF.

“Siamo rimasti stupiti dalle dimensioni, dalla velocità e dalla precisione delle stampanti.
Uno dei maggiori vantaggi della stampa 3D è che riusciamo a realizzare velocemente prototipi e a organizzare iterazioni.
Invece di attendere settimane e settimane, possiamo realizzare i pezzi in-house nel giro di poche ore!”

Satchel BirchPresidente di Yonder Deep
Parti di AUV di Yonder Deep

L’aggiornamento Hyper FFF di Raise3D accorcia il workflow

A differenza delle filiere comuni, che richiedono settimane di lavoro, il team di Yonder Deep è riuscito a creare internamente articoli essenziali nel giro di una manciata di ore, grazie all’aggiornamento Hyper FFF™.

Questa nuova agilità e versatilità ha consentito al team di rifinire i suoi modelli concettuali e di adottare soluzioni innovative che una volta erano irraggiungibili.

Parti che prima richiedevano più di 70 ore sono state create in circa 40 ore.

Stampanti Pro2 nei laboratori Yonder Deep

La manifattura additiva consente di adottare un design modulare

Sfruttando la stampa 3D, Yonder Deep ha infranto i limiti della manifattura convenzionale, ottimizzando le performances dell’AUV grazie alla realizzazione di un design modulare di facilissimo assemblaggio.

Questa modularità ha conferito al veicolo un notevole livello di adattabilità, garantendo l’integrazione ottimale di differenti sensori.

Assemblaggio modulare dell'AUV di Yonder Deep

Il grande volume di costruzione dei prodotti Raise3D consente la costruzione di parti end-use

Il grande volume di costruzione di 305 × 305 × 605 mm della Pro2 Plus, la velocità e l’accuratezza hanno svolto un ruolo fondamentale nella costruzione degli AUV.

Le dimensioni hanno consentito al team di Yonder Deep di dare vita ai suoi visionari AUV nella loro interezza, dagli intricati elementi strutturali fino agli alloggiamenti dei sensori, senza sacrificarne la stabilità.

Raise3D supporta forme di educazione innovative

“La stampa 3D ha consentito al nostro team di esplorare molte geometrie e soluzioni creative prima infattibili.
Gli studenti possono dare vita alle loro idee e riflettere velocemente su come migliorare il loro progetto.”

Satchel BirchPresidente di Yonder Deep

Il caso studio di Yonder Deep dimostra l’incredibile contributo che gli strumenti di manifattura additiva danno al settore educational.

Integrando la stampa 3D all’interno di un corso di studi, gli studenti hanno accesso a nuovi modi con cui liberare la loro creatività.

Il lavoro fatto dal team di Yonder Deep mostra come, sfruttando l’accessibilità delle soluzioni Raise3D, la ricerca sui cambiamenti climatici diventi democratica e condivisa.

L’uso innovativo dell’ecosistema di Raise3D nel settore della ricerca oceanografica evidenzia come la stampa 3D offra la possibilità di rivoluzionare tantissimi ambiti di studio differenti.

Studenti Yonder Deep

Trovi l’articolo originale sul blog di Raise3D.

Leave a Reply