Skip to main content

La versatilità di Raise3D nel settore dell’arte

By Giugno 14, 2023Agosto 2nd, 2023Case study, stampa 3D

Le stampanti 3D Raise3D aiutano nella realizzazione di installazioni artistiche e oggetti di design

Le stampanti Raise3D hanno offerto nuove opportunità alla galleria d’arte David Zwirner HK

“La stampa 3D può diventare uno strumento essenziale per facilitare la realizzazione di installazioni artistiche e di design.
Le stampanti Raise3D ci aiutano certamente a esplorare più opportunità.”

Galleria David Zwirner HK

Perché la galleria si è dotata delle stampanti 3D Raise3D?

Nel 2022, la galleria David Zwirner HK ha collaborato con un artista tailandese che ha progettato una mostra che illustra The Arts of Umbrella.

La mostra doveva includere decine di ombrelli, sia fisici che digitali, che dovevano essere scansionati e stampati in 3D.

Il team ha dovuto affrontare due sfide.

Innanzitutto, realizzare in 3D opere che erano essenzialmente ombrelli a grandezza naturale.

In secundis, la scadenza della mostra era così vicina che era quasi impensabile riuscire a stampare decine di ombrelli così velocemente!

Galleria d'arte David Zwirner HK

Quali sono i risultati dell’adozione dell’ecosistema di Raise3D?

Stampanti 3D Raise3D nella Galleria d'arte David Zwirner HK

La galleria ha infine scelto di acquistare 4 set di stampanti Raise3D Pro3 Plus e uno scanner 3D con cui ha realizzato le opere d’arte.

Le stampanti sono state installate e sono in funzione alla galleria di Hong Kong.

Perché la galleria ha scelto Raise3D?

Ci sono diversi motivi per cui la galleria David Zwirner ha scelto infine di dotarsi dell’ecosistema Raise3D.

Innanzitutto, Raise3D garantisce risultati di qualità e una stampa affidabile, e ciò ha contribuito a convincere l’artista.

Ombrello scansionato in 3D e realizzato su Raise3D Pro3 Plus

Raise3D Pro3 Plus ha un grande volume di 300 x 300 x 600mm, che consente di realizzare opere d’arte di grandi dimensioni.

La Pro3 Plus permette quindi di stampare un ombrello a grandezza naturale.

Ombrello stampato in 3D su Raise3D Pro3 Plus

I costi competitivi di Raise3D sono stati in grado di giustificare l’acquisto di 4 sistemi, che hanno consentito di realizzare le numerose installazioni artistiche richieste.

I costi dei materiali e della gestione delle stampanti 3D Raise3D hanno reso le parti molto convenienti, soprattutto se confrontate con altre tecnologie.

L’installazione di una stampante Raise3D e il suo utilizzo sono stati estremamente facili. Gli artisti e il team della galleria che non hanno conoscenze tecniche in termine di modellazione 3D hanno potuto concludere la stampa senza grandi difficoltà. Anche la rimozione degli ombrelli stampati dal piano è stata facile.

Modellazione dell'opera d'arte su software di slicing

Da ultimo, la stampante era molto silenziosa, quindi è stata usata sia all’interno, che all’esterno della galleria, e non ha disturbato i visitatori.

Armchair Project – dalla plastica all’alluminio.

Objects of Common Interest è uno studio d’arte inaugurato da Eleni Petaloti e Leonidas Trampoukis, con l’obiettivo di “creare installazioni di still-life, ambienti e oggetti esperienziali”.

Uno dei risultati più interessanti di Objects of Common Interest è stata la creazione di un’installazione d’arte unica: una poltrona in alluminio chiamata Armchair Project.

Prima di iniziare la fusione dell’alluminio nello stampo, il team ha dovuto creare un modello 3D della sedia da usare come base.

Come usare la stampa 3D per la creazione di forme

Creare stampi su misura è un processo estremamente costoso, solitamente commissionato a realtà esterne, che richiede numerose settimane.

Il team ha quindi condotto una ricerca su metodi produttivi alternativi e ha stabilito che la stampa 3D offriva la soluzione migliore in termini di tempo, costi e qualità.

Utilizzando una serie di Raise3D Pro2 Plus, stampanti 3D di grande formato, e il PLA della casa madre, Objects of Common Interest è riuscito a stampare le parti della sedia.

Installazione d'arte Armchair Project

Le stampanti 3D hanno funzionato ininterrottamente per un totale di circa 1000 ore nell’arco di 8-9 giorni.

Per ottimizzare la stampa e ridurre al minimo il lavoro di post-elaborazione, il team ha studiato come dividere il modello in diverse sezioni che rientrassero nella camera di costruzione delle stampanti.

Ciò ha consentito di ottenere i risultati desiderati, garantendo anche la facilità di assemblaggio.

Successivamente, il team ha assemblato le parti utilizzando connettori di plastica.

Per ottenere una finitura liscia e lucida, è stato applicato uno strato di stucco.

Gli stampi con cui sono create le parti finali in alluminio sono basati sul modello creato in 3D.

Gli stampi sono stati successivamente mandati a una fonderia, dove sono stati utilizzati metodi di fusione tradizionali per produrre le parti della poltrona.

Installazione d'arte Armchair Project conclusa

La versatilità di Raise3D nel settore dell’arte

L’aspetto più interessante dell’installazione artistica Armchair è stato il ruolo centrale della stampa 3D.

Utilizzando la tecnologia 3D, il team è stato in grado di ottimizzare la realizzazione dell’opera, riducendo i tempi e i costi associati alla manifattura tradizionale.

Il risultato è un’installazione straordinaria, testimonianza delle possibilità illimitate offerte dalla combinazione di visione artistica e tecnologia all’avanguardia.

Armchair Project dimostra il potere della collaborazione e dell’innovazione nella creazione di installazioni artistiche eccezionali.

Trovi gli articoli originali sul blog di Raise3D.

Leave a Reply