Skip to main content

UltiMaker rivoluziona il mercato delle supercar

By Giugno 5, 2023Agosto 2nd, 2023Case study, stampa 3D, Ultimaker

Rivoluzionare il design e la produzione delle supercar con l’ecosistema UltiMaker

Il rinomato produttore britannico di supercar Briggs Automotive Company utilizza le stampanti 3D UltiMaker per creare parti su misura per le sue auto di alta gamma.

Showroom BAC con supercar.

Briggs Automotive Company (BAC) è stata fondata nel 2009 da Neill e Ian Briggs, due fratelli appassionati di automobili.

Due anni dopo, BAC ha trasformato l’industria automobilistica con la prima supercar monoposto omologata al mondo: la BAC Mono.

La BAC Mono è stata la realizzazione della visione dei fratelli Briggs.

I due, infatti, volevano creare un veicolo da strada che fosse dotato della stessa tecnologia di un’auto da corsa.

“Abbiamo deciso di produrre un'automobile che rendesse la guida un'attività di svago e di divertimento.
In termini di design, abbiamo guardato alla fantascienza, ai robot, alle cose del futuro.
Per le persone che, come noi, amano guidare, volevamo concentrarci su un look e su una sensazione futuristici.”

Ian BriggsDirettore del design e co-fondatore di BAC

BAC ha via via introdotto miglioramenti significativi e aggiornato il modello Mono.

In grado di scattare da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi, la Mono R dimostra tutto il potenziale delle moderne tecniche di produzione.

Leader tecnologico nell’industria automobilistica

BAC è un incubatore di concetti innovativi e ha tenuto fede alla sua natura adottando la stampa 3D.

La lavorazione CNC e i comuni metodi di manifattura non sono, infatti, indicati per la creazione di articoli su misura in piccoli lotti.

Il team di BAC si è quindi rivolto a UltiMaker.

L’ecosistema di stampa 3D UltiMaker ha consentito a BAC di produrre in modo veloce ed economico parti altamente customizzabili e di alta qualità.

“Inizialmente, non capivamo l'utilità degli strumenti di manifattura additiva nella nostra industria.
Ma ora più di 44 parti della nostra automobile sono create in 3D: componenti strutturali del motore, sostegni di specchietti retrovisori, cornici dei fari...
L'ecosistema UltiMaker ci consente di riunire e ottimizzare costantemente i differenti aspetti della nostra filiera.”

Ian BriggsDirettore del design e co-fondatore di BAC

Come sfruttare l’ecosistema UltiMaker

Utilizzando UltiMaker Digital Factory, BAC centralizza e facilita le attività di stampa 3D, dalla gestione delle iterazioni, alla stampa effettiva e all’elaborazione successiva.

La Digital Factory consente al team di memorizzare i file digitali, insieme ai parametri di stampa associati e alle configurazioni dei materiali, assicurando coerenza e ripetibilità nelle varie istanze.

Grazie all’accesso remoto, è possibile controllare le stampanti che lavorano on-demand 24 ore al giorno.

“La UltiMaker Digital Factory ha consentito di migliorare la prototipazione a BAC.
Posso pre-selezionare i lavori e salvarli nel magazzino digitale, accelerando così le stampe future.
UltiMaker Digital Factory ci permette anche di integrare le stampanti con il nostro software, il che mi consente di gestire in remoto le stampanti, i progetti e i team.”

Thomas TunstallTecnico di carrozzeria e operatore di stampa 3D a BAC

UltiMaker Material Alliance ha dato a BAC la flessibilità di scegliere tra una vasta gamma di materiali di livello industriale che sono stati testati, certificati e ottimizzati per l’uso con le stampanti 3D UltiMaker.

Questa versatilità dei materiali consente a BAC di selezionare il materiale adatto a ciascuna applicazione e di customizzare gli articoli in base alle necessità dei suoi consumatori.

La stampa 3D ha dato al team una maggiore libertà di modellazione, consentendogli di creare geometrie che sarebbero difficili o impossibili da realizzare con i metodi tradizionali.

Trovi l’articolo originale sul blog di UltiMaker.

Leave a Reply