fbpx Skip to main content

Scegliere il giusto ugello

La scelta dell’ugello influisce notevolmente su molte caratteristiche e sulla performance sia dell’attività di stampa in sé, che del risultato finale.

Se si vuole trovare l’ugello giusto tra i tanti attualmente in circolazione, è bene conoscerne le proprietà.

I materiali

Ottone

L’ugello in ottone è il più diffuso, il più economico e il più affidabile sul mercato.

La fama dell’ottone è dovuta alla sua capacità di condurre ottimamente il calore e il suo rapporto performance – prezzo. L’ugello in ottone consente di mantenerne la temperatura in linea con la temperatura dell’hotend e di stampare in maniera fluida con la maggior parte dei filamenti sul mercato.

Tuttavia, la stampa di prodotti food-safe con l’ugello in ottone è caldamente sconsigliata, a causa del rischio di contaminazione da molecole di led.

Acciaio

Se stai cercando un ugello più durevole e con una maggiore resistenza al calore, adatto a un uso industriale, l’ugello in acciaio fa al caso tuo.

L’ugello in acciaio è più costoso dell’ugello in ottone, ma consente di stampare con praticamente tutti i filamenti esistenti.

Ne esistono di due tipi: l’ugello in acciaio inossidabile riduce al minimo il rischio di intasamenti, mentre l’ugello in acciaio temperato è ideale per la stampa di materiali abrasivi.

Materiali speciali

Esistono ugelli assemblati, realizzati con diversi materiali e in grado di stampare con materiali ingegneristici come PEEK o Ultem.

Esistono anche ugelli come l’ugello X di E3D, tecnicamente in acciaio, ma che utilizzano una lega metallica particolare che assicura performances superiori nella stampa 3D con filamenti abrasivi.

Infine, ci sono ugelli di fascia estremamente alta, come quelli in rubino, che offrono un servizio a vita. Sono in grado di raggiungere senza problemi temperature elevate e garantiscono bassa abrasione, buona conducibilità termica e durata.

I diametri

Ugelli con diametro superiore ai 0.4mm

Se non possono garantire una precisione e un’accuratezza del dettaglio elevate, gli ugelli con diametri superiori ai 0.4mm consentono di stampare molto velocemente.

Inoltre, riducono le probabilità che la stampa fallisca a causa di un problema legato all’ugello, poiché non sono inclini a intasarsi come quelli più piccoli.

Ugelli con diametro 0.4mm

La grandezza dell’estrusione di un ugello da 0.4mm consente di ottenere un livello di dettaglio maggiore, ma rallenta anche la velocità di stampa.

Sebbene gli ugelli da 0.4mm siano stati a lungo lo standard nel settore dell’additive manufacturing, stanno gradualmente venendo sostituiti da nuovi ugelli da 0.6mm, che garantiscono una precisione altrettanto buona.

Ugelli con diametro inferiore ai 0.4mm

Infine, abbiamo ugelli con un diametri inferiori ai 0,4 mm. I dettagli, la qualità delle finiture e la precisione che si ottengono con simili ugelli non hanno eguali sul mercato.

Tuttavia, come si può intuire, quando il filamento estruso attraverso l’ugello diventa più sottile, le stampe saranno molto più lente. Inoltre, si consiglia di mantenere l’altezza del layer intorno all’80% del diametro dell’ugello.

Pertanto, l’uso di un ugello più piccolo costringerà a stampare con un’altezza di strato inferiore, aumentando ulteriormente i tempi di stampa.

Le dimensioni

Standard

Generalmente, una configurazione di stampa 3D funziona con ugelli di dimensioni standard, ossia di circa 12-13mm di lunghezza. Queste dimensioni consentono all’ugello di scaldarsi e / o di raffreddarsi molto velocemente e lo rendono affidabile, per quanto si tratti, appunto, di un accessorio di base.

Volcano

Gli ugelli volcano di solito sono lunghi circa 21mm, ma esistono anche ugelli Super Volcano che possono arrivare a 50 mm. Funzionano con un sistema di riscaldamento più leggero, il che significa che i sistemi che possono utilizzare un ugello vulcano possono stampare a velocità più elevate. Inoltre, estrudono molto più filamento rispetto a quelli standard.

Leave a Reply