Skip to main content

Fusione a cera persa con la stampa 3D

By Marzo 23, 2022Ottobre 9th, 2023Formlabs, guida ai materiali, stampa 3D

Introduzione alla fusione a cera persa per gioielli stampati in 3D

 

Il metodo di lavoro dei gioiellieri sta cambiando e le resine fotopolimeriche calcinabili sono l’ultima avanguardia del settore.

Nella guida che ti proponiamo imparerai come realizzare gioielli con le stampanti 3D Formlabs.

 

Cos’è la fusione diretta a cera persa?

 

La microfusione o la fusione a cera persa è una tecnica di lavorazione che consente di creare parti di dimensioni differenti in una vasta gamma di metalli.

La fusione a cera persa consiste nel creare uno stampo cavo da un master inciso a mano o stampato in 3D.

Il master viene immerso in un materiale refrattario per la fusione, chiamato “materiale di rivestimento”, che si asciuga e s’indurisce: il modello, sia esso fatto in cera o creato in 3D, brucia e lascia uno stampo, in cui viene versato infine il metallo.

La lavorazione manuale di gioielli difficilmente riesce a sostenere i ritmi attuali del mercato, dove la domanda di accessori di alta moda è in continua e costante crescita.

I materiali tecnici e le stampanti 3D Formlabs stanno cambiando il modo di lavorare dei produttori, offrendo strumenti di qualità da scrivania e facilitando la creazione e l’adattamento di determinate geometrie, che una volta richiedevano ore di meticoloso lavoro.

gioielli fusione a cera persa

Modellazione per la fusione a cera persa

 

Le resine Formlabs adatte alla fusione a cera persa sono:

Castable Wax 40 Resin: una resina per la fusione diretta con elevato contenuto di cera, che offre un’alta praticità di fusione e adattabilità estrema.

Castable Wax Resin: una resina con ridotto contenuto di cera ed elevata stabilità allo stato grezzo, adatta alla creazione di strutture ultrasottili come la filigrana a intreccio.

fusione a cera persa stampa 3d

Uso della resina per fusione a cera persa

Castable Wax Resin e Castable Wax Resin 40 sono resine costituite da un fotopolimero acrilato, che funziona diversamente dalla cera tradizionale.

Invece di fondere, la combustione trasforma la Castable Resin in un gas.

La lenta transizione tra stati riduce la possibilità di fessurazione del rivestimento.

 

Attrezzature richieste per la fusione a cera persa con Formlabs

 

Di Formlabs:

 

Stampante SLA Formlabs compatibile con firmware aggiornato

Software PreForm (versione più recente)

Serbatoio in resina compatibile

Build Platform

Resina colabile

Form Wash o Finish Kit

Form Cure

 

Di produttori terzi:

 

R&R Plasticast con rivestimento BANDUST

Forno, macchina per rivestimento sottovuoto e sistema di colata (come la serie Indutherm MC)

Soluzioni di polimerizzazione alternative (NextDent LC Curing Lightbox o camera di polimerizzazione UV Gesswein)

 

Panoramica del flusso di lavoro

 

Attenzione!

Puoi trovare informazioni più dettagliate al link Introduzione alla fusione per modelli di gioielli stampati in 3D.

 

Design per la colata

 

Il casting è sia un’abilità, che una forma d’arte.

Per risultati di successo, il design del modello da fondere è importante tanto quanto le caratteristiche del materiale.

Scopri di più nel white paper Stampa 3D di gioielli: parametri di progettazione di base, supporti e orientamento.

 

resina per gioielleria formlabs

Stampa in 3D con Formlabs e prepara le parti

 

Installa o aggiorna PreForm, quindi imposta il lavoro di stampa successivo.

Per preparare un modello in PreForm:

Apri un modello;

Selezionare la resina, la versione in resina e lo spessore dello strato desiderato;

Orienta per preservare i minimi dettagli;

Genera supporti;

Invia il lavoro di stampa alla stampante.

 

Le configurazioni di stampa delle Castable Resin sono ottimizzate per la realizzazione di gioielli, con un focus sul raggiungimento delle caratteristiche e del livello di dettaglio fondamentale in gioielleria.

Castable Resin contiene un componente, chiamato biossido di titanio, che si stacca dal resto della miscela quando non viene utilizzato.

Agitare quindi la Castable Resin e mescolare la resina nel serbatoio prima della stampa, in maniera tale da eliminare eventuali residui.

 

Finitura

 

Il Form Wash  pulisce le parti stampate in 3D dall’eccesso di resina.

Assicurarsi che l’IPA sia completamente evaporato prima della polimerizzazione successiva e della colata, poiché rischia di interferire con il rivestimento e causare pitting.

Leggi altri articoli sulla stampa 3D a resina
Stampanti 3D FDM VS. SLA

Stampanti 3D FDM VS. SLA

Guida alle resine Formlabs

Guida alle resine Formlabs

Leave a Reply