Skip to main content

I 5 principali vantaggi della stampa 3D a scuola

By Gennaio 20, 2022Marzo 17th, 2022stampa 3D, Ultimaker

Scopri quali sono le migliori stampanti 3D per la scuola

Hai mai pensato di introdurre la stampa 3D a scuola? Scopri in questo articolo quali sono i migliori modelli di stampanti 3D per fascia di prezzo e i vantaggi di utilizzare le stampanti 3D in classe o in università.

Le migliori stampanti 3D per la scuola tra i 1500€ e i 3000€

Snapmaker 2.0

Progettata e prodotta da Snapmaker con sede a Shenzhen, Snapmaker 2.0 è una stampante 3D FDM modulare 3 in 1 con funzionalità di lavorazione CNC e incisione/taglio laser. Sono disponibili due modelli A250 e A350.  Quando necessario, gli studenti possono sostituire la singola testina di stampa 3D con uno strumento CNC o un diodo laser, il che significa non c’è limite al potenziale creativo. Il montaggio delle testine è facilissimo poiché tutti i passaggi di configurazione sono illustrati nel manuale di istruzioni completo e tutti gli strumenti necessari possono essere trovati nella confezione.

Leggi la recensione fatta da 3D Printing industry

Ultimaker 2+ Connect

ultimaker s3

Ultimaker 2+ Connect è una stampante 3D ideale per offrire a un maggior numero di studenti  l’accesso alla tecnologia additiva. Installa in modo semplice più macchine per facilitare i progetti degli studenti: perfetta per i laboratori di stampa 3D. Con il suo flusso di lavoro semplice, Ultimaker 2+ Connect è la macchina ideale per offrire a un’ampia gamma di studenti l’accesso alla tecnologia additiva, a prescindere dal livello di competenza.

Leggi la recensione di 3D beginners

Raise3D E2

raise 3d e2

Raise3D E2 è una stampante 3D desktop dall’ingombro contenuto perfetta per la scuola. Avere una stampante poco ingombrante come la E2 è pratico nelle scuole perché non occupa troppo spazio e può facilmente stare su una scrivania. Nonostante la Raise3D E2 sia una stampante desktop, è dotata di un piano di stampa abbastanza grande (330mm x 240mm x 240mm) adatta a creare diversi tipi di progetti.

Leggi la recensione di 3D beginners 

Le migliori stampanti 3D per la scuola tra i 3000€ e i 4000€

Formlabs Form 3+
formlabs

Incoraggia la creatività ed esponi gli studenti alla tecnologia di livello professionale che li prepara per il futuro. Integra facilmente la stampa 3D nei programmi STEAM con uno strumento accessibile e multifunzionale con applicazioni tra scienza, ingegneria, arte e design.

Dai un’occhiata all’articolo Formlabs  su  4 modi per utilizzare la stampa 3D come strumento didattico.

Ultimaker S3

ultimaker s3

Forse la caratteristica distintiva delle stampanti 3D Ultimaker è la loro capacità di stampare due materiali contemporaneamente. Ciò è reso possibile dall’uso dei print core proprietari di Ultimaker, una moltitudine di hot-end integrati su misura per materiali specifici e le relative proprietà di stampa. Questi print core si smontano con la semplice pressione di un pulsante, rendendo le stampanti Ultimaker l’S3, facili da mantenere e configurare per una varietà di attività di stampa.

Leggi la recensione di all 3Dp

Raise3D Pro2

raise 3d pro 2

Raise3D Pro2 stampante 3D a doppio estrusore con un’area di stampa chiusa è progettata per stampare più materiali e materiali sensibili al calore alla perfezione. L’Electronic Driven Lifting è il sistema a doppia estrusione di Raise3D, unico nella serie Pro2. Si riferisce alla tecnologia utilizzata per passare dall’ugello 1 all’ugello 2, durante la stampa. Il modo in cui funziona questo sistema è uno dei sistemi duali più fluidi.

Leggi la recensione di 3d printing

Le migliori stampanti 3D per le università tra i 4000€ e i 6000€

Formlabs Form 3+
formlabs

Incoraggia la creatività ed esponi gli studenti alla tecnologia di livello professionale che li prepara per il futuro. Integra facilmente la stampa 3D nei programmi STEAM con uno strumento accessibile e multifunzionale con applicazioni tra scienza, ingegneria, arte e design.

Dai un’occhiata all’articolo Formlabs  su  4 modi per utilizzare la stampa 3D come strumento didattico.

Ultimaker S5

Ultimaker S5 combina il sistema di doppia estrusione, la connettività avanzata e il sistema di open filament per rendere la stampa 3D adatta ad ancor più applicazioni: dalla prototipazione rapida alla creazione di oggetti customizzati fino alla produzione di parti finite. A differenza di altre stampanti 3D che sono eccezionalmente costose e non offrono nulla di unico agli utenti, questa rompe quel mito. Non è molto economico ma giustifica notevolmente il suo costo con una varietà di strumenti e funzionalità con cui viene fornito.

Leggi la recensione di 3D Printing

Raise3D Pro3

Le stampanti 3D Raise3D della serie Pro3 fanno parte dell’ecosistema più completo del settore, poiché più stampanti possono connettersi con l’ecosistema software di stampa 3D di Raise3D che include il software di slicing ideaMaker, il modello open-software ideaMaker Library e la gestione della stampa software RaiseCloud.

Leggi la recensione di Help3d

La stampa 3D a scuola

Quali tecnologie hanno avuto il maggiore impatto positivo sull’istruzione a tutti i livelli e in ogni materia? Proiettori, stampanti, laptop e personal computer? Crediamo che tra un decennio chiunque faccia questa domanda non esiterà ad aggiungere stampanti 3D all’elenco.

Se sei un professore o un dirigente di un istituto di istruzione superiore, devi assolutamente essere consapevole dei vantaggi che le stampanti 3D possono avere per i tuoi studenti e la tua facoltà. Questo articolo ti illustrerà alcuni dei modi in cui la stampa 3D può apportare cambiamenti positivi all’insegnamento. Scopri i 5 vantaggi della stampa 3D a scuola

Le stampanti 3D sono più facili da usare e più convenienti che mai

Se in precedenza hai respinto l’idea di acquistare una stampante 3D perché costosa o troppo difficile da utilizzare, ora è il momento di riconsiderare l’acquisto. Nell’ultimo decennio, la stampa 3D ha fatto importanti progressi che hanno abbassato il prezzo della tecnologia, rendendola anche più capace e affidabile che mai.

Questi progressi, in particolare quando si tratta di stampanti 3D FDM (a base di filamento come Ultimaker) e SLA (a base di resina come Formlabs) , significano che i prezzi sono diventati così bassi che puoi equipaggiare un intero laboratorio con stampanti pronte per l’uso a meno di una singola stampante sarebbe costato 10 anni fa.

Inoltre, non sono cadute solo le barriere economiche. Anche i requisiti di conoscenza sono diminuiti in modo significativo. Sono finiti i giorni in cui il funzionamento di una stampante 3D richiedeva quasi la stessa esperienza necessaria per progettarne e costruirne una.

Oggi la maggior parte delle stampanti 3D è facile da usare. Ciò significa che i tuoi studenti possono usarli direttamente senza bisogno di un professionista qualificato che li aiuti durante tutto il processo.

Per rendere il processo di adozione della stampa 3D il più semplice possibile, Ultimaker include l’accesso a Ultimaker Academy con ogni acquisto di una stampante Ultimaker. Gli utenti di Ultimaker Academy hanno accesso a una libreria di corsi online realizzati da esperti che aiutano a guidare gli utenti alle prime armi su come utilizzare le nostre macchine. Ciò significa che se acquisti una Ultimaker, sia il tuo staff che i tuoi studenti avranno le conoscenze di cui hanno bisogno per essere in grado di usarli con sicurezza in classe.

stampa 3d nella scuola

La stampa 3D è la forma di produzione più versatile che si possa immaginare

Quando si utilizza una stampante 3D, si ha la possibilità di stampare con un’incredibile selezione di materiali. Non solo diversi tipi di plastica, ma anche metallo, filamenti caricati con fibra di carbonio e altro ancora. Tutti hanno il loro mix unico di proprietà, il che significa che se hai bisogno di un oggetto che sia flessibile, rigido, resistente al calore o resistente agli agenti chimici, ci sono opzioni disponibili.

Il motivo per cui questo è un tale vantaggio è che le applicazioni della stampa 3D sono infinite. Chiunque sappia cosa fa una stampante 3D può immaginare come potrebbe essere utile per l’ingegneria o il design. Ma ci sono modi credibili e dimostrabili in cui la stampa 3D può aiutare gli studenti a studiare biologia, geografia, matematica e altro ancora. La stampa 3D è l’ultima tecnologia interdisciplinare e l’unica limitazione sui modi in cui può essere utilizzata è l’immaginazione del tuo personale e dei tuoi studenti.

Prendi ad esempio l’Health Design Lab della Thomas Jefferson University che utilizza stampanti 3D per aiutare medici, studenti e pazienti. Si sono resi conto che potevano trasformare le scansioni CAT e la risonanza magnetica dei pazienti in oggetti stampati in 3D in modo che un chirurgo sia in grado di tenere ed esaminare un modello anatomico del paziente su cui stanno per operare.

 

Coinvolgi ed entusiasma i tuoi studenti con la stampa 3D

C’è un aspetto speciale che qualcuno ottiene quando vede per la prima volta una stampante 3D in azione. Se scegli di adottare la stampa 3D, è un aspetto con cui acquisirai familiarità poiché sarà sui volti di tutti i tuoi studenti quando utilizzeranno una stampante per la prima volta.

La stampa 3D può trasformare un argomento teorico in qualcosa di tangibile.

Un esempio appropriato di come questo entusiasmo possa essere incanalato in modo positivo è il team della NYU Tandon che ricerca l’ortopedia stampata in 3D. Il loro obiettivo è progettare e creare tutori ortesi personalizzati stampati in 3D a basso costo per bambini con disturbi muscolari degenerativi come la paralisi cerebrale. Poiché il team è un progetto integrato verticalmente (VIP), gli studenti possono ottenere crediti formativi per conseguire la laurea contribuendo al contempo a un progetto di ricerca sostenibile a lungo termine.

La stampa 3D può consentire nuovi livelli di innovazione

Quando hai una tecnologia versatile e la metti nelle mani di utenti estremamente motivati, hai una ricetta perfetta per l’innovazione.

La stampa 3D ha il potenziale per consentire un’ampia gamma di attività, tra cui curriculum all’avanguardia, collaborazione interdisciplinare e progetti di ricerca avanzati. Molte startup sono addirittura nate nel campus grazie alle opportunità offerte dalla tecnologia di stampa 3D.

Un’azienda che ha colto questa opportunità e ha funzionato con essa è PROTECT3D. Fondati da ex giocatori di football della Duke University, realizzano attrezzature sportive personalizzate scansionando l’anatomia di un giocatore e utilizzando quelle scansioni per progettare e stampare indumenti protettivi.

Ciò che rende PROTECT3D una storia così stimolante è che l’origine dell’azienda è avvenuta quando il Duke Quarterback Daniel Jones si è fratturato la clavicola e ha dovuto sottoporsi a un intervento chirurgico correttivo. Kevin Gehsmann e Clark Bulleit erano i suoi compagni di squadra in quel momento e hanno visto l’opportunità della stampa 3D e sono stati in grado di progettare e stampare un tampone che proteggeva la sua clavicola e gli permetteva di tornare in campo in sole 3 settimane.

Kevin e Clark sono stati in grado di identificare un problema, creare una soluzione innovativa e quindi utilizzare quella soluzione per avviare un’azienda che ha vinto un premio di $ 50.000 dalla NFL 1st & Future Pitch Competition. Oltre a lavorare con numerose squadre e organizzazioni atletiche professionistiche.PROTECT3D e aziende simili sono la prova che, se introdotta in anticipo, la stampa 3D può consentire agli studenti di avere un impatto reale sia nel campus che fuori.

Resilienza

La pandemia di COVID-19 ha messo in luce un aspetto della tecnologia di stampa 3D che in precedenza era sottovalutato. È notevolmente resistente alle principali interruzioni sistemiche.

Le stampanti desktop sono compatte e flessibili dove possono essere collocate. E non hanno requisiti di installazione complicati. In sostanza, tutto ciò di cui hai bisogno è un alimentatore e del materiale con cui stampare. Ciò significa che molte istituzioni con capacità di stampa 3D esistenti sono state in grado di mantenere le loro stampanti attive e funzionanti durante la pandemia. Le stampanti potrebbero essere spostate nelle singole classi per aiutare con i requisiti di distanziamento sociale. Le stampe possono essere inviate a stampanti o operatori di stampanti in remoto e quindi ritirate o inoltrate al termine. In alcuni casi gli studenti sono stati anche in grado di portare a casa le stampanti.

Quindi, se stai pensando di allestire un laboratorio di stampa 3D, o anche solo di aggiungere una o due stampanti al tuo makerspace o alla tua classe, stai tranquillo sapendo che finché saranno mantenute correttamente e gestite in modo responsabile, le tue nuove stampanti continueranno a stampare anche la più turbolenta delle circostanze.

CIANO SHAPES SRL è presente su Acquistinretepa.it (MEPA), il portale acquisti in rete della Pubblica Amministrazione che permette alle PA italiane di effettuare acquisti di beni e servizi semplificando i processi di fornitura e di acquisto in modo innovativo e trasparente.

Nel nostro catalogo potrai trovare le migliori stampanti 3D per la scuola come Formlabs, Ultimaker, Raise3D, BCN3D, Snapmaker e i migliori scanner 3D Shining 3D.

Se cerchi alcune stampanti 3D, scanner 3D, filamenti o parti di ricambio che non sono presenti nel nostro catalogo segnalalo a ilenia@cianoshapes.com per avviare la procedura di inserimento.

Leave a Reply