CONSULENZA SU PROTOTIPAZIONE RAPIDA

Supportiamo aziende e professionisti nel trasformare le proprie idee in prodotti attraverso l’utilizzo di tecnologie innovative

Sviluppo del concept

Modellazione 3D

Analisi dei metodi produttivi

Definizione del design

Ingegnerizzazione

Prototipazione rapida

Cos’è l’additive manufacturing (AM)

L’additive manufacturing, comunemente chiamato 3D printing o stampa 3D, si riferisce ad un processo che permette di ottenere un oggetto reale ricreando fedelmente un qualsiasi modello tridimensionale grazie a un software di modellazione 3D.

Questa innovativa tecnologia produttiva consente la realizzazione di oggetti generando e sommando strati successivi di materiale; si distingue dalle tecnologie di produzione “tradizionali” in cui si procede per sottrazione dal pieno così da garantire un risparmio sia di materiale che di energia.

Tiopologie di stampanti 3D

Esistono diverse tecnologie per la stampa 3D e le loro differenze principali riguardano il modo in cui sono stampati gli strati:

Modellazione a deposizione fusa(FDM): Il materiale fuso viene depositato da un ugello producendo gli strati. Ideale con materiali plastici (ABS, PLA, HIPS, PPSU)

Sinterizzazione laser(SLS): Il materiale presente in un contenitore sotto forma di polvere viene fuso e solidificato da un laser. La macchina deposita uno strato di polvere alla volta.

Stereolitografia (SLA): Un condensatore di luce ultravioletta indirizza il raggio sul materiale fotosensibile, solitamente un polimero liquido tipo resina, per farlo solidificare.

Applicazioni

Il punto di forza della stampa 3D è la sua versatilità. Praticamente in qualsiasi campo (meccanica, medicina, prototipazione rapida, design etc.) viene utilizzata questa innovativa tecnologia per ridurre i costi, per migliorare la qualità del prodotto e avere una maggiore flessibilità in fase di ricerca e sviluppo.